Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
16 aprile 2012 1 16 /04 /aprile /2012 02:17

sosiadicapiro.jpg

Il Jack Dawson interpretato da Leonardo Di Caprio nel film Titanic di James Cameron è stato ispirato da uno dei due italiani sopravvissuti al naufragio del transatlantico, l'artista Emilio Portaluppi. L'ipotesi di Ezio Savino e Stefano Giussani, autori di un documentario prodotto da Cinehollywood per Fox.

fonte: http://video.repubblica.it/copertina-facebook/titanic-un-italiano-ispiro-il-personaggio-di-di-caprio/92722/91116

Repost 0
Published by mediavertigo - in Cinema e Documentari
scrivi un commento
15 aprile 2012 7 15 /04 /aprile /2012 02:46

Segnalo una notizia importante per la sua gravità da un blog amico (Notizie In Vetrina). Si tratta di un'associazione esistente nell'area sub-urbana di Maccarese di nome "la fattoria verde (articolo)" , la struttura si occupa di ragazzi disabili e gestisce in modo eccellente il proprio operato nei confronti di ragazzi  con problematiche di vario tipo. Questa fattoria nasce, con grande forza di volontà,  sull'esempio di strutture presenti in Olanda dove esistono attualmente oltre 400 fattorie protette: piccole strutture dove insieme all’unità contadina sono occupati e vivono persone con disabilità. La fattoria Verde fu costituita nel 2003 per promuovere nel settore agricolo iniziative utili a persone con disabilità, ed è andata crescendo negli anni. La sua struttura si trova a Palidoro alle porte di Roma, vicino al mare, all'interno della struttura, assegnata dal comune, i ragazzi si dedicano a varie attività agricole, occupandosi anche degli animali in questo modo si  sentono utili e gratificati ed imparano a  gestire la propria emotività. Inaspettatamente ieri,  un ragazzo disabile ha pubblicato su Facebook un post disperato con richiesta d'aiuto. A questo punto, bisogna assolutamente sollecitare chi di dovere. 

fattoriaverde.jpg

Incollo sotto il contenuto del post e, se volete e se potete, fatelo girare:

" Dalla Fattoria Verde vi scriviamo con la massima preghiera di diffusione.

Oggi siamo stati oggetto di uno sgombero di parte dei locali che da dieci anni utilizziamo per le attività terapeutiche con le persone disabili del nostro centro diurno, ad opera dell’Associazione Fons Perennis (www.fonsperennis.com). Ad oggi circa 30 persone con disabilità frequentano il nostro centro a spese delle rispettive famiglie. Il valore del nostro lavoro viene riconosciuto oltre che dalle famiglie e dalle persone che frequentano la Fattoria Verde, anche da psicologi, professionisti del terzo settore, cooperative ed associazioni operanti nel campo della disabilità, anche a livello internazionale.

Di tutte le attività che facciamo potete trovare informazioni sul nostro sito http://lafattoriaverde.altervista.org/ e sul nostro contatto facebook La Fattoria Verde. E’ stato necessario l’intervento dei Carabinieri di Passoscuro per bloccare questo atto barbaro ed incivile per un paese democratico. Gran parte dei nostri materiali sono però stati asportati e messi in un luogo aperto alla mercé di chiunque. Il nostro lucchetto è stato asportato ed ora non abbiamo neanche accesso ai locali dove abbiamo il mangime per i nostri animali ed i nostri attrezzi. Siamo sconcertati da quanto accadutoci, anche se oramai questi atti ignobili sono parte della quotidianità della vita politico/associativa romana.

Vi chiediamo di scrivere al sindaco Dott. Gianni Alemanno (sindaco@comune.roma.it), al Vicesindaco con delega alle politiche sociali Dott.ssa Sveva Belviso (sveva.belviso@comune.roma.it), al Dott. Francesco De Micheli delegato per l'agroalimentare e la promozione del patrimonio agricolo di Roma (segreteria.demicheli@gmail.com), all’Assessore all’ambiente Dott. Marco Visconti (assessorato.ambiente@comune.roma.it), al Dirigente dell’Unità Organizzativa promozione agricoltura Dott. Paolo Gramiccia (paolo.gramiccia@comune.roma.it) che ha, a nostra insaputa, assegnato ad un’associazione meritevole solo di aver appoggi politici tra l’attuale amministrazione, gli spazi che gestiamo da circa 10 anni a favore di persone con svantaggi molto gravi, al fine di ripristinare la precedente situazione.

Non credo ci sia altro da commentare, il quadro mi sembra chiaro, quel che veramente non comprendo è come si possano sottovalutare le esigenze di questi ragazzi e i benefici notevoli che traggono dalla loro esperienza in questa fattoria. 

Grazie. "

Repost 0
Published by mediavertigo
scrivi un commento
13 aprile 2012 5 13 /04 /aprile /2012 14:15

Sugar è una gattina molto fortunata. Solo qualche graffio sul torace e niente di più, nonostante un'incredibile caduta di quasi sessanta metri. "E' una micina robusta", ha commentato semplicemente la sua padrona Brittney Kirk, che abita in un appartamento al diciannovesimo piano nel West End di Boston. Lo stesso appartamento da cui Sugar è caduta un paio di settimane fa, probabilmente per essersi avvicinata troppo ad una finestra aperta. Sicuramente Sugar è stata baciata dalla dea bendata, come sottolineano i volontari che hanno soccorso questo spericolato micina. Ma secondo gli scienziati, la fortuna non è l'unica ragione per cui i gatti come Sugar riescono a salvarsi cadendo da grandi altezze. Si tratterebbe piuttosto di una combinazione di fisica, biologia e storia evolutiva, un mix vincente che ha anche contribuito al popolare mito delle sette vite dei gatti. 

I nostri amici a quattro zampe hanno infatti molte lezioni di fisica da insegnarci e gli scienziati li studiano da anni, sperando di ricavare qualche applicazione utile a tutti noi. Insomma, oltre a piegare le volontà dei padroni a colpi di fusa e miagolii, questi furbi animali sanno sfruttare a loro vantaggio persino le leggi della Fisica. Ma quali sono i loro segreti? E' proprio Sugar ad insegnarci come la fisica aiuta i gatti a cadere da decine di metri senza farsi troppo male. Nessuno scienziato si sognerebbe mai di fare esperimenti lanciando il proprio micio dal balcone, perciò non esiste un vero e proprio studio sistematico del tasso di gatti sopravvissuti cadendo da grandi altezze. E, naturalmente, chiediamo ai lettori di non cercare di colmare questa lacuna nella nostra conoscenza dell'Universo. Esiste tuttavia una ricerca molto utile su questo tema, pubblicata nel 1987 sul Journal of American Veterinary Medical Association. Dallo studio di 132 gatti accolti alla clinica veterinaria di emergenza di New York in seguito a grandi cadute, i ricercatori scoprirono un tasso di sopravvivenza del 90%, e solo nel 37% dei casi i pazienti a quattro zampe necessitarono di cure di emergenza. Un simile risultato scientifico, che può forse far sorridere alcuni, è di grande attualità soprattutto negli Stati Uniti, dove è stata anche inventata una "sindrome da piani alti" per indicare il fenomeno dei gatti che precipitano dai grattacieli per sbaglio. Studiando i gatti di New York, i ricercatori scoprirono anche che, contrariamente a quanto atteso, i gatti più malconci erano quelli caduti dai piani più bassi del settimo. 

fisica_gatti-copia-1.jpg

La spiegazione, sostengono gli scienziati, è legata alla velocità limite, che un corpo in caduta libera raggiunge quando la forza di gravità è bilanciata dalla resistenza dell'aria. Le simulazioni al computer hanno permesso di stimare che la velocità limite di un gatto di massa e dimensioni medie è di circa 100 chilometri all'ora, pari alla metà di quella di un essere umano. Un valido motivo per ricordarsi di indossare il paracadute, che aumenta la nostra area riducendo sensibilmente la velocità limite fino a valori di circa 20 chilometri all'ora. Cadendo da piani alti, secondo lo studio del 1987, un gatto avrebbe quindi tempo di distendere il suo corpo e raggiungere la velocità limite prima di toccare il suolo. In altre parole, Sugar e amici sono dei maestri naturali di paracadutismo. Anche nel momento dell'impatto con il suolo i gatti ci sorprendono per la loro agilità. Infatti i loro muscoli sono molto robusti e possono assorbire la forza dell'impatto, funzionando cioè come ammortizzatori naturali ed evitando che l'urto spezzi le ossa dell'animale. Inoltre, a differenza degli esseri umani, le gambe dei gatti non sono diritte sotto il busto ma sono piegate, in modo che l'urto venga trasmesso alle articolazioni invece che direttamente alle ossa. Anche noi pieghiamo le gambe sulle ginocchia per non farci male quando saltiamo, ma per i nostri amici felini questa postura è naturalmente codificata nella loro struttura corporea.

Il fenomeno del gatto che cade appassiona i fisici da molto tempo, ben prima che iniziassero a piovere micini  dai grattacieli. Il problema in apparenza è molto semplice. Tutti sanno che quando un gatto cade di schiena, è capace di girarsi su sé stesso in un batter d'occhio. Gli scienziati hanno misurato che l'altezza minima per effettuare questa manovra è di circa un metro, sufficiente ad evitare al gatto una brutta caduta sulla schiena. Ma se l'animale quando cade non ha alcun moto di rotazione, come fa a girarsi su sé stesso? I fisici se lo domandano, perché un corpo rigido isolato non può mettersi a ruotare senza un aiuto esterno. Infatti, come qualcuno forse ricorderà dai tempi della scuola, ciò violerebbe la conservazione del momento angolare, uno dei principi fondamentali della Fisica. Per risolvere questo curioso "paradosso felino", negli anni Sessanta il professor Thomas Kane dell'Università di Stanford trascorse due anni a studiare il problema. Il risultato, descritto in un articolo intitolato "Una spiegazione dinamica del fenomeno del gatto che cade", descrive la matematica della misteriosa rotazione felina. Sia ben chiaro: per questo lavoro, Kane non fece cadere nemmeno un gatto, in quanto si tratta di una ricerca principalmente teorica. Nel lavoro di Stanford il gatto viene approssimato con due cilindri rigidi, che rappresentano la parte anteriore e posteriore dell'animale, uniti in un punto che rappresenta la schiena. Un approccio che ricorda una vecchia barzelletta sempre in voga fra gli scienziati, nella quale per studiare un problema legato alla produzione di latte, un fisico teorico prende in considerazione una mucca sferica. E' infatti un modo scherzoso per ricordare come i fisici spesso lavorano su modelli semplificati della realtà da analizzare. Ma con questa semplice approssimazione e dopo pagine di complesse equazioni, gli scienziati hanno infine capito il trucco usato dai gatti per voltarsi sulla schiena. Innanzitutto, il micio piega la schiena in modo che le due metà del corpo possano ruotare su due assi di rotazione diversi. Successivamente raccoglie a sé le zampe inferiori, per ruotare più velocemente la parte anteriore del corpo. 

gatto_cade.jpg

E' un accorgimento simile a quello sfruttato dai pattinatori su ghiaccio, che stringono le braccia per ruotare più rapidamente. Infine, il gatto compie il movimento opposto, distendendo le zampe anteriori ed accorciando quelle posteriori, in modo da raddrizzare anche la parte posteriore del corpo. Gli scienziati possono quindi stare tranquilli. Il gatto non viola alcuna legge fondamentale nella Fisica, perché è molto "snodabile" e non si comporta quindi come un corpo rigido perfetto. Alcuni ricercatori hanno studiato anche il contributo della coda, che non sembra però essere fondamentale. Pare infatti che anche i gatti senza la coda riescano ad evitare pericolose schienate a terra. Tutta questa attenzione dei fisici verso i gatti aveva però anche un interesse pratico. Proprio in quegli anni, la NASA stava studiando il movimento in caduta libera per applicarlo agli astronauti nello spazio, ed il lavoro di Kane fu ritenuto così interessante che l'agenzia spaziale americana finanziò il professore con ben 60 mila dollari. Incredibile a dirsi, persino la NASA dovette chiedere consulenza ai nostri amici gatti sul complesso tema del moto in caduta libera.  

La descrizione della dinamica del gatto venne poi confermata nel 1993 da uno studio ancora più complesso condotto dal Prof. Richard Montgomery dell'Università della California a Santa Cruz. L'articolo, dal curioso titolo "Teoria di gauge del gatto in caduta", sfrutta addirittura la teoria dei gruppi per descrivere la rotazione di un gatto nello spazio. Anche in questo caso, è bene ricordarlo, il gatto era rigorosamente teorico. Se i gatti hanno acquisito queste innate capacità, c'è anche lo zampino di Darwin. Lo pensano molti biologi, secondo i quali l'evoluzione ha dato certamente un contributo importante. Essendo animali principalmente arborei, i gatti hanno sviluppato nel tempo una grande capacità di sopravvivere alle cadute.  Spiega Jake Socha della Virginia Tech University "Essere capaci di sopravvivere alle cadute è critico per gli animali che vivono sugli alberi, ed i gatti sono fra questi. Il gatto domestico mantiene ancora quell'adattamento che ha permesso ai gatti di essere bravi  sugli alberi"...( CONTINUA)

fonte: http://www.repubblica.it/scienze/2012/04/12/news/newton_gatto_silvestro_fisica_gatti-33125465/

 

Repost 0
Published by mediavertigo - in Chimica e Biologia
scrivi un commento
12 aprile 2012 4 12 /04 /aprile /2012 19:31

La comune fragola ha grandi potenzialità per la salute. Essa contiene agrimoniin, tannino valido contro diversi disturbi e malattie, dalla malaria ai tumori alle emorragie. Questa la scoperta di una ricerca della Fondazione Edmund Mach (Dipartimento qualità alimentare e nutrizione), in collaborazione con le Università di Trento e Padova. L'agrimoniin è il maggiore tannino presente nelle comuni fragole e fragole di bosco in dosi di 200 milligrammi al chilogrammo.

fragole-tannino.jpg

Ad oggi, il tannino veniva snobbato dalla scienza ufficiale in quanto ritenuto abbondante solo nell'Agrimonia pilosa Ledeb, pianta officinale che cresce solo in Asia. Inoltre, veniva ritenuto inferiore al sanguiin H6, altro elemento della fragola. Contro tale credenze, gli scienziati hanno preso in esame i frutti maturi della fragolina di bosco, controllati tramite risonanza magnetica nucleare, spettrometria di massa ed altre tecniche spettroscopiche. E' allora emerso come sia nelle fragole varietà Darselect che nelle fragoline di bosco il tannino agrimoniin è più che abbondante...(CONTINUA)

fonte: http://www.newsfood.com/q/a6fa63f2/agrimoniin-dalle-fragole-un-nuovo-principio-per-la-salute/

Repost 0
Published by mediavertigo - in Rimedi
scrivi un commento
11 aprile 2012 3 11 /04 /aprile /2012 04:08

Le biciclette possono ora circolare anche in contromano nelle strade a senso unico. La direzione generale per la sicurezza stradale del Ministero Infrastrutture e Trasporti ha accolto la proposta della Fiab. Le limitazioni riguardano la larghezza della via – che deve essere di almeno 4,25 metri – e la velocità – che non deve superare i 30 km/h nelle zone a traffico limitato e in assenza di traffico pesante.

bicicletta.jpg

Ciò significa che da oggi si può pedalare nei due sensi di marcia nella maggioranza delle strade a senso unico dei centri urbani cittadini. Una buona notizia che permetterà ai ciclisti di accorciare i percorsi e di usare più facilmente la bicicletta. «Ha finalmente prevalso il buon senso – ha dichiarato Antonio Dalla Venezia, presidente della Fiab – Da anni chiedevamo di consentire, nei centri urbani, il doppio senso di marcia nelle strade a senso unico"...(CONTINUA)

fonte: http://gogreen.virgilio.it/news/green-trends/bici-contromano-strade-senso-unico_6140.html

Repost 0
Published by mediavertigo
scrivi un commento
6 aprile 2012 5 06 /04 /aprile /2012 01:32

Indicazioni stradali, foto, videochiamate e altro ancora. Si tratta della nuova idea del colosso del web: ''Project Glass'', un paio di occhiali dotati di videocamera in grado di farci vivere in una realtà aumentata grazie ai comandi vocali.

project_glass.jpg

Il video è stato costruito per mostrarne le potenzialità non è la cronaca di un reale utilizzo, almeno per ora.

fonte: http://video.repubblica.it/tecno-e-scienze/fanta-hitech-il-mondo-visto-con-gli-occhiali-di-google/92061/90454

Repost 0
Published by mediavertigo
scrivi un commento
5 aprile 2012 4 05 /04 /aprile /2012 02:08

Un dispositivo luminoso per sincronizzare il ritmo sonno-veglia, una luce sparata nel canale uditivo in totale privacy nella lunghissima impasse di un volo intercontinentale per evitare di arrivare a terra storditi, assonnati ed essere subito pronti per gettarsi a capofitto nella visita della città o in una riunione d'affari. Lo strumento si chiama The Valkee, ricorda un iPod (anche per il prezzo di vendita al pubblico non troppo economico: 199 euro) e sta per essere sperimentato nella business class della Finnair. Andare a dormire due ore prima se si viaggia verso est, due ore dopo se si viaggia verso ovest; sull'aereo mangiare alimenti ricchi di proteine per rimanere svegli se la destinazione è l'occidente, preferire i carboidrati per favorire il sonno se è l'oriente; esporsi o meno alla luce del sole e in particolari ore del giorno: insomma buoni consigli e pratiche per evitare i sintomi del temibile jet lag abbondano, così come i rimedi per curarlo dalla melatonina a questo particolare dispositivo finlandese.

valkee_jetlag.jpg

Ovviamente, la velocità di assorbimento del fuso cambia da persona a persona e a seconda dell'età, ma la rapidità dei voli aerei ha prodotto un artificio a cui il corpo fa fatica a reagire.  Insomma il cambiamento di fuso orario che sconvolge i nostri ritmi circadiani di sonno-veglia rischia di incidere sulle vacanze o sugli impegni di lavoro di chi è costretto a sorvolare i meridiani in modo trasversale facendolo sentire spossato, stanco, nervoso e nauseato. Da tempo si cercano dei rimedi, adesso la compagnia aerea finlandese ci prova con la tecnologia, almeno in prima classe e sulla tratta Helsinki-Shanghai...(CONTINUA)

a cura di lara gusatto (Repubblica)

fonte: http://viaggi.repubblica.it/articolo/un-fascio-di-luce-e-addio-jet-lag/225483

Repost 0
Published by mediavertigo
scrivi un commento
4 aprile 2012 3 04 /04 /aprile /2012 02:06

Samsung ha formalmente annunciato la separazione della sezione produttiva degli schermi lcd dal resto della produzione aziendale, sotto forma di uno spin-off che sarà denominato, appunto, Samsung Display.

lcdsamsung.jpg

Le operazioni commerciali della nuova succursale prenderanno il via a partire da oggi. Lo scorso anno la società coreana ha registrato un fatturato relativo al mercato lcd di circa 15 miliardi di euro, diventando il più grande produttore al mondo di display, con ben 20mila dipendenti e cinque stabilimenti produttivi in tutto il mondo...(CONTINUA)

fonte: http://quomedia.diesis.it/news/31449/samsung-crea-societa-separata-per-gli-schermi-lcd

Repost 0
Published by mediavertigo
scrivi un commento
2 aprile 2012 1 02 /04 /aprile /2012 15:01

Navigando nel Web è quasi impossibile non imbattersi nei "meme", ovvero immagini raffiguranti elementi riconoscibili per il loro ruolo di comunicazione tipico, utilizzati per vignette e messaggi. Nello specifico, ecco i meme più noti nell'ambito delle "Troll face", le facce che popolano i disegni ironici e satirici che girano sui social network. C'è l'originale "Troll face", la faccia del troll che si diverte nel creare guai, offrendosi magari come risolutore di problemi.  Un altro classico, la faccia della rabbia. "FFFFFUUUUU" è il messaggio che lancia, la metà di una parola inglese piuttosto nota che delinea una condizione di malumore tendente al massimo livello possibile. La Poker Face indica una situazione neutra o ambigua in cui il personaggio si limita ad attendere, fermo, che accada qualcosa. O forse ha qualcosa da nascondere. 

foreveralone.jpgyoudontsay.jpg

Lo strabismo della faccia "Me gusta" indica una sensazione di piacere che annulla il coordinamento neuromotorio. "Me gusta" appare per rappresentare attività piacevoli, spesso interrotte da un troll o da un evento inatteso. Un altro grande classico è la faccia lacrimante "Forever alone", per sempre in solitudine. Incarna l'assoluta impossibilità di avere una vita sociale o di comunicare o esprimere sensazioni verso un essere vivente, persino un animale. La rassegnazione è la chiave di questa faccia, detta "ragazzo Ok". Qualunque tiro beffardo del destino o risultato esistenziale viene accettato da ragazzo Ok senza discutere, tutto va bene nella piattezza esistenziale assoluta che il personaggio conduce. "L'uomo dei cereali" è colui che non trattiene il boccone nel momento in cui viene a contatto con un'informazione inattesa, sorprendente o dall'insostenibile shock...(CONTINUA)

fonte: http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/03/29/foto/facce_da_troll_lingua_di_internet_i_meme_dicono_pi_delle_parole-32404560/1/

Repost 0
Published by mediavertigo
scrivi un commento
2 aprile 2012 1 02 /04 /aprile /2012 14:40

'Assurdo' pensare che il Caravaggio possa essere stato sepolto con indosso il pesante mantello da cavaliere di Malta. Convinto che il pittore sia morto a Palo di Ladispoli e non a Porto Ercole, come indica la storiografia ufficiale, il professor Vincenzo Pacelli, ordinario di Storia dell'Arte presso l'Università 'Federico II' di Napoli, smonta anche i criteri della ricerca in base alla quale un anno fa è stato annunciato il ritrovamento delle ossa del genio lombardo nella cittadina toscana.

mortecaravaggio.jpgoperecaravaggio.jpg

Per lo studioso- cui si deve anni fa l'attribuzione del Martirio di Sant'Orsola-  è impossibile che il Merisi,  avesse ancora con sè  l'ingombrante mantello da cavaliere gerosolimitano  e la spada da miles......Più logico pensare, conclude Pacelli, che il corpo del grande pittore sia stato fatto sparire dai suoi assassini, quegli emissari dei Maltesi che già avevano cercato di farlo fuori a Napoli. "Forse, addirittura gettato in mare"...(CONTINUA)

fonte: http://napoli.repubblica.it/cronaca/2012/03/31/news/studioso_napoletano_caravaggio_mor_assassinato_a_palo-32521544/

Repost 0
Published by mediavertigo
scrivi un commento

Other Articles

boulevardbroken.jpg

Una grande band di punk/pop americano: Green Day --->>> link

 

henry 200

Henry: l'elegante gazzella dell'Arsenal --->>> link

 

baudelaire.jpg

Il poeta maledetto Baudelaire --->>> link

 

medicina1.jpg

Pensiamo alla...Salute: i Forum --->>> link

 

films.jpg

Recensioni di molte pellicole cinematografiche --->>> link

 

construction.jpg

Fai un 'Project Work' per un Master o un Corso --->>> link

 

tecnologia-amica.jpg

Presentazione di prodotti tecnologici --->>> link

 

pino_scotto_rocktv.JPG

Tutti i video del guru rocker Pino Scotto --->>> link

 

musica.jpg

Articoli su artisti e gruppi musicali --->>> link

 

belabela.jpg

Le bellezze dello spettacolo: Belen, Folliero e altre --->>> Belen e altre bellezze della tv.

Calendari sexy --->>> I mitici calendari di MAX.

Cerca Nel Blog

MEDIAvertigo...altrove

vertigosublogger.jpg

http://mediayankees.blogspot.com - link

Film-TeleFilm-Partite - link

Archivi

ZANOX 1

Hotel Holidays a 129 Euro invece di 300. Risparmi il 57% (468962)

Sprintrade Network